vibrator penis vajina suni vajina sisme kadin sisme bebek sex market geciktirici spreyler geciktiriciler geciktirici hap fantazi servisi
Regolamento dell'Associazione

Evu Italia

ASAIS - EVU ITALIA

Associazione Europea per la Ricerca e l'Analisi degli Incidenti Stradali

Regolamento dell'Associazione

Regolamento dell'Associazione

Valutazione attuale:  / 5
ScarsoOttimo 

Scarica il Regolamento dell'associazione in PDF.

 

Regolamento dell’Associazione

ASAIS - EVU Italia

Il Consiglio Direttivo ASAIS - EVU Italia, come previsto dallo Statuto, ha approvato il seguente regolamento per dare attuazione agli scopi sociali e per promuovere e tutelare la professione dei ricostruttori tecnico scientifici degli incidenti stradali che si articola nei seguenti capitoli:

  1. Modalità e requisiti per l’iscrizione
  2. Mantenimento dello status di socio
  3. Domanda di iscrizione ad Osservatore dell'Associazione ASAIS – EVU ITALIA
  4. Modalità di voto in sede Assembleare

 

Art 1:

Modalità e requisiti per iscrizione

Il requisito fondamentale per l’iscrizione all’Associazione è quello di svolgere attività professionale di ricostruttore tecnico scientifico di incidenti stradali. A tale scopo, al momento della presentazione della domanda di iscrizione, devono essere allegati i seguenti documenti:

1.-    Attestazione avente valore di legge che certifichi il titolo di studio (diploma quinquennale di scuola media superiore o laurea).

2.-    Dichiarazione di accettazione del contenuto dello statuto, del regolamento e del codice deontologico dell'Associazione

3.-    comunicazione di PEC attiva e funzionante, da mantenere tale e/o indicare eventuali variazioni

4.-    Presentazione di un curriculum vitae dettagliato, indicante il percorso scolastico, professionale e/o di ricerca nel settore, con riferimento alla formazione post scolastica, all’iscrizione ad associazioni o ruoli professionali, ad albi dei Consulenti Tecnici e dei Periti dei Tribunali, al tipo di ricerca o studio svolto.

5.-    Allegazione delle eventuali pubblicazioni e/o lavori svolti nell'ambito della ricostruzione tecnico scientifica degli incidenti stradali, relazioni di ricostruzione (complete di allegati) eseguite nell’ultimo biennio (almeno 5), o di pubblicazioni o scritti antecedenti la data di richiesta di iscrizione, che attestino il possesso dei requisiti dichiarati. Tutti i documenti trasmessi dovranno essere resi anonimi nell’assoluto rispetto della normativa sulla privacy e non verranno restituiti qualunque sia l’esito della domanda.

Il Consiglio Direttivo decide a maggioranza di accogliere o respingere la domanda di iscrizione di un nuovo associato.

 

Art 2:

Mantenimento dello status di socio

Il mancato rispetto dello Statuto, del Regolamento, del Codice Deontologico e le dichiarazioni mendaci all’atto della domanda di iscrizione sono motivo di sanzione disciplinare fino all’espulsione.

Il mancato pagamento della quota associativa annuale, da effettuarsi entro il 31 gennaio dell’anno di riferimento, nonostante l’invio di almeno due solleciti a mezzo e-mail certificata, comporta la temporanea sospensione ovvero, in caso di reiterato inadempimento, l'espulsione dall’associazione.

La sospensione diverrà esecutiva se gli arretrati non saranno pagati entro due mesi dall’invio del secondo sollecito.

Per il mantenimento nel tempo dell’iscrizione ad ASAIS - EVU Italia, i Professionisti devono dimostrare di svolgere una attività di formazione permanente attraverso la partecipazione a corsi e/o seminari, o la pubblicazione di opere che abbiano come oggetto le finalità dell’Associazione. Per corsi e/o seminari si intendono anche tutti gli eventi formativi ANNUALI organizzati dall’Associazione.

In alternativa l’associato dovrà dimostrare di avere svolto la propria “formazione permanente” nei termini stabiliti dal Regolamento dell'Aggiornamento Professionale.

In ogni caso, almeno un terzo dei crediti formativi richiesti dal “Regolamento dell’Aggiornamento Professionale” deve essere acquisito partecipando a eventi formativi organizzati da ASAIS - EVU Italia.

 

Art 3:

Domanda di iscrizione ad Osservatore dell'Associazione ASAIS – EVU ITALIA

Il Consiglio Direttivo valuta la possibilità di accogliere le domande di quei soggetti, che pur non avendo i requisiti per poter diventare soci, abbiano espresso il loro desiderio di poter partecipare alle attività dell'Associazione. Il Consiglio Direttivo individuerà, su base annua, le iniziative aperte non solo ai soci ma anche agli Osservatori quali, a titolo di esempio, l’accesso ai data base, la partecipazione a eventi, corsi di aggiornamento o di approfondimento professionale, o altro.

Il Consiglio Direttivo stabilirà, inoltre, la quota di partecipazione annuale per gli Osservatori, il cui status non potrà durare più di tre anni. Trascorso detto periodo o l’Osservatore avrà acquisito i requisiti per diventare Socio oppure decadrà da detta posizione. È fatta salva la possibilità, per il Consiglio Direttivo, di procrastinare, per periodi di volta in volta deliberati, il mantenimento dello stato di Osservatore per quei soggetti che, non occupandosi professionalmente della ricostruzione dei sinistri stradali, sono interessati alla ricerca, allo studio e all'approfondimento delle cause e delle modalità di accadimento degli incidenti stradali.

L’osservatore non può essere considerato ad alcun titolo socio. Egli non è iscritto all’Associazione europea, non ha accesso ai database europei e non gode delle agevolazioni riservate ai soci negli eventi europei.

 

Art 4:

Modalità di voto in sede Assembleare

Tutti i soci in regola con la quota associativa possono presentare la loro candidatura come Presidente, presentando una lista del candidato Presidente e di 5 candidati consiglieri, o come Consigliere, candidandosi individualmente.

La votazione avviene votando sia le liste ‘del Presidente’ che i singoli candidati.

Sulla scheda elettorale dovranno comparire le liste ‘del Presidente’, da votare in quanto tali, e l’Elenco dei Candidati, nel quale verranno riportati i nomi dei candidati di tutte le liste ‘del Presidente’ e quelli dei candidati che si sono presentati individualmente.

Nel caso sia stata presentata una sola lista per l’elezione del Presidente, dalla lista dei canditati al ruolo di Consigliere verranno eliminati i nominativi presenti nella predetta lista del Presidente.

Il Consiglio Direttivo sarà formato dai Candidati (Presidente e Consiglieri) della lista più votata (indipendentemente dal numero di voti individualmente acquisiti), e Candidati più votati individualmente (esclusi quelli già eletti nella lista ‘del Presidente’) fino al raggiungimento del numero di consiglieri previsto.

Nella prima votazione (2016) le liste devono indicare almeno due candidati provenienti da ASAIS e due provenienti da EVU Italia.

Coloro che vogliono candidarsi potranno dunque farlo singolarmente o presentando una ‘lista del Presidente’, facendo domanda all’indirizzo istituzionale tempestivamente comunicato dal Consiglio. Le candidature potranno pervenire, sia attraverso lettera RR indirizzata alla Presidenza che con e-mail, preferibilmente certificata, alla casella postale Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. nel termine perentorio di trenta giorni prima dell'Assemblea Elettorale, pena l’esclusione.

Ogni associato in regola con la quota associativa ha il diritto-dovere di voto e può rappresentare, per delega, fino ad un massimo di due associati.

Per l'elezione delle cariche sociali, Consiglio Direttivo e Presidente, è prevista la possibilità di procedere al cosiddetto voto postale le cui modalità sono dettagliate nel Regolamento Elettorale.

Se due, o più, canditati al ruolo di Consigliere ottengono lo stesso numero di voti, viene eletto quello che emerge per sorteggio.

Se due, o più liste ‘del Presidente’ ottengono lo stesso numero di voti si provvede a effettuare un ballottaggio nel medesimo giorno.

 

 

Allegati:
Scarica questo file (Regolamento definitivo PDF.pdf)Regolamento definitivo PDF.pdf[ ]58 Kb
Sei qui: Evu Italia Chi Siamo Regolamento dell'Associazione